Dotenv

Le tecnologie alla base delle aste online: opportunità e vantaggi

Le aste online, o telematiche, sono un settore in forte crescita, che offre nuove opportunità a compratori e venditori. Si tratta di una realtà che mette a disposizione di entrambe le categorie di persone una piattaforma conveniente per scambiare beni e servizi, un luogo virtuale dove avviene una compravendita a cui è necessario partecipare in modo responsabile e informato per evitare potenziali rischi finanziari.

Ma quali sono le tecnologie sviluppate dietro a queste tipologia di asta? E come stanno contribuendo a renderle più trasparenti e accessibili per compratori e venditori? Scopriamolo insieme!

Come funzionano le aste online

Le aste online sono un processo di vendita di beni – quali oggetti d’arte, automobili, articoli di lusso, prodotti elettronici o immobili – che si svolge sul web. Ma come funzionano le aste online? I beni vengono messi in vendita da un creditore o da un proprietario e gli acquirenti possono fare offerte attraverso un’apposita piattaforma. Esistono anche le aste giudiziarie online che, negli ultimi anni, stanno spostando sempre maggiormente i tribunali sul web.

Come in ogni cosa, devono esserci regole precise: le aste online hanno regole specifiche e scadenze temporali. Di solito, iniziano con un prezzo base e i partecipanti offrono importi crescenti fino a quando scade il tempo previsto o finisce la competizione.

In generale, il processo di vendita è simile a quello delle aste tradizionali “analogiche”, ma si svolge interamente online, inclusi i vari passaggi per parteciparvi. I compratori possono visualizzare i beni in vendita, leggere le descrizioni e fare offerte. Come nel caso delle aste tradizionali, nelle aste online esiste un controllo atto a verificare l’identità degli acquirenti e garantire che la vendita si svolga in maniera trasparente. Ad ogni modo, anche se gli acquirenti nelle aste online sono spesso protetti da politiche di restituzione e garanzie, il suggerimento è quello di leggere attentamente queste politiche prima di partecipare a un’asta.

Le piattaforme di asta online

La base di ogni asta telematica è caratterizzata da una piattaforma software, spesso integrata ad app mobile, che deve essere progettata e sviluppata per soddisfare i requisiti specifici dell’asta:

  • Gestione delle offerte
  • Verifica dell’identità degli acquirenti
  • Garanzia di trasparenza del processo di vendita

Le piattaforme di asta online possono essere sviluppate utilizzando tecnologie come il cloud computing e l’intelligenza artificiale. Il primo consente di ospitare le piattaforme di asta su infrastrutture scalabili e resilienti, mentre l’IA può essere adoperata per automatizzare alcune attività, come la gestione delle offerte.

Le piattaforme di asta online devono essere integrate con piattaforme di pagamento online, per permettere agli acquirenti di effettuare i propri acquisti in modo sicuro e trasparente.

Queste offrono molteplici metodi di pagamento (carte di credito, carte di debito e bonifici bancari) e garantiscono la protezione dei dati degli acquirenti, in modo che le informazioni finanziarie siano al sicuro.

Infrastruttura cloud: scalabilità, disponibilità, sicurezza

Le piattaforme di asta telematica sono spesso ospitate su infrastrutture Cloud che offrono scalabilità, disponibilità e sicurezza:

  • La scalabilità permette di gestire un numero elevato di utenti e offerte.
  • La disponibilità consente la presenza delle piattaforme di asta su più server in diverse località.
  • La sicurezza delle informazioni sensibili, come i dati finanziari, è garantita da una serie di misure di sicurezza rigorose contro eventuali attacchi informatici, quali l’utilizzo di crittografia, l’autenticazione a due fattori e i controlli di sicurezza periodici per verificare la conformità agli standard di sicurezza attuali.

L’evoluzione tecnologica delle aste telematiche

Nelle aste telematiche, siano esse mobiliari, immobiliari o aste giudiziarie online, la tecnologia è fondamentale e la sua evoluzione sta portando una serie di vantaggi sia ai compratori sia ai venditori

La realtà virtuale, ad esempio, può essere utilizzata per consentire agli acquirenti di visualizzare i beni mobili o immobili in vendita in modo realistico, da ogni angolazione. Non potendo vedere di persona il bene di persona, tale aspetto diventa fondamentale per il settore.

Un’altra tecnologia al servizio dell’evoluzione delle aste telematiche è senza dubbio l’intelligenza artificiale. Può essere sfruttata per automatizzare alcune attività dell’asta, come la verifica dell’identità degli acquirenti (evitando così di richiedere ai compratori l’invio di documenti cartacei), e la gestione delle offerte, in modo da garantire che l’asta si svolga in modo fluido e trasparente.

Anche il machine learning sta portando significativi vantaggi nella gestione delle aste online, in quanto può arrivare ad analizzare dati come prezzo, liquidità di mercato e visualizzazioni di un determinato annuncio e prevedere, quindi, l’esito dell’asta.

Il tema delle aste online è stato anche affrontato nell’ultimo episodio del podcast Nessun Segnale by DotEnv con un’attenzione particolare al mondo dell’intermediazione mobiliare e immobiliare digitale con la partecipazione dell’azienda Abilio. Se vuoi saperne di più, non ti resta che goderti il podcast! 

GUARDA ORA L’ULTIMO EPISODIO

torna al blog

Potrebbe interessarti anche